Disinfestazione

La schiera d’insetti che convive con l’uomo è estremamente vasta, ma non tutti gli insetti sono parassiti e non tutto ciò che striscia o vola deve essere oggetto di terrore. Molti insetti, inoltre sono utilizzati come antagonisti degli infestanti nella lotta biologica consentendo la riduzione degli antiparassitari, infine e non meno trascurabile sono sempre da difendere gli insetti socialmente utili come le api.


E’ essenziale conoscere le specie realmente infestanti ed applicare le migliori strategie difensive nel rispetto dell’ambiente. La semplice attività di pest control è ormai una procedura obsoleta in quanto è conclamato che l’utilizzo incondizionato di biocidi può provocare fenomeni di resistenza sugli insetti, oltre ad avere un rilevante impatto ambientale sul territorio.


L’utilizzo dei prodotti chimici deve pertanto essere mirato e gestito sulla base della valutazione del grado di infestazione e dei limiti di soglia per i quali un insetto diventa “infestante”.


Il Pest Management diventa pertanto un processo di contenimento dell’organismo infestante efficace nel tempo.


Una corretta prassi prevede infatti:

  • campionamento ed identificazione degli insetti considerati “infestanti” (Pests)

  • monitoraggio di ciascuna specie infestante e studio della sua ecologia

  • stima della popolazione e comparazione con i livelli di tolleranza

  • gestione delle infestazioni, con utilizzo dei biocidi solo nei contesti indispensabili

  • monitoraggio dei risultati raggiunti e valutazione delle procedure adottate e delle possibili migliorie.

Approfondimenti

icona

Blatte

Insetti onnivori, anche se prediligono prodotti zuccherini, sono responsabili della diffusione di forme patogene tra cui diverse forme di Salmonella, hanno tendenza a muoversi lungo le pareti laddove...(Leggi tutto)


icona

Pulci, Zecche e Pidocchi

Ematofagi, sono parassiti temporanei che pur manifestando preferenza per un determinato ospite, possono suggere il sangue anche di altre specie animali...(Leggi tutto)


icona

Cimici

Ematofaghe, e lucifughe, non vivono sul corpo dell’ospite, ma si insediano in microambienti in sua prossimità. Non sono ritenuti vettori di organismi patogeni, ma possono provocare manifestazioni allergiche sotto forma di irritazioni cutanee...(Leggi tutto)


icona

Formiche

Polifaghe, sono pertanto vettori di microrganismi patogeni nei più disparati ambienti in cui transitano: Pseudomonas, Staphylococcus, Salmonella, Clostridium, Streptococcus....(Leggi tutto)


icona

Zanzare

Presenti in tutte le aree geografiche si insediano e proliferano ovunque ci sia un ristagno d’acqua, dal sottovaso fuori al balcone, ai tombini di raccolta...(Leggi tutto)


icona

Pappataci e Tafani

Pappataci: Termine che si riferisce alla capacità di questi insetti di pungere la vittima, senza provocare immediate sensazioni di dolore, caratterizza una categoria...(Leggi tutto)


icona

Mosche e Vespe

L'interesse igienico-sanitario risiede nell'etologia di diversi muscoidi commensali dell'uomo, fra i quali ha un ruolo di primo piano...(Leggi tutto)


icona

Acari e Ragni

Dal punto di vista sistemico, gli Acari, pur costituendo un vasto rodine degli artropodi, non rappresentano un raggruppamento naturale, ma un insieme di gruppi eterogenenei...(Leggi tutto)


icona

I Mirapodi

Il pesciolino d'argento, la scutigera e la termobia ed i miriapodi in genere vengono spesso considerati insetti infestanti, sebbene i danni provocati da questi insetti siano trascurabili...(Leggi tutto)


Link Utili